Athos De Luca: incontrai Izzo, mi parlò delle armi e si vantò delle coperture che avevano avuto con Andrea Ghira…

giovedì, 12 Maggio, 2011

Giorgiana Masi. Che cosa disse Angelo Izzo al parlamentare radicale Athos De Luca che alla fine degli an ni ’70lo visitò in un carcere toscano in cui era detenuto per il massacro orrendo del Circeo (1975). Andrea Ghira era riuscito a sottrarsi alla giustizia e in quella fase – la fine degli anni ’70 – non era ancora riparato in Spagna e poi da lì a Melilla nella Legione Straniera. Izzo in carcere ricevette De Luca e non fu avarto di notizie.

De Luca ricorda quell’incontro così: “Due le cose che mi son o rimaste impresse. La prima riguardava le armi. Izzo mi parlò di armi, certo, che erano state in loro possesso. E poi ci tenne a spiegare che con Ghira aveva goduto di sostanziali coperture, coperture che avevano permesso loro di agire praticamente indisturbati per parecchio tempo”.

Queste coperture erano ancora effettive nel 1977? E’ possibile che Ghira fosse a Ponte Gartibaldi quel 12 maggio del 1977 e che abbia avuto un ruolo nell’omicidio di Giorgiana Masi?

Nel 1997 il pm Cesare Salvi raccoglie la testimonianza del senatore Athos De Luca, che a sua volta ha ascoltato in carcere il racconto di Angelo Izzo, secondo il quale ad uccidere la giovane militante radicale era stato Andrea Ghira, suo ex camerata, condannato anche lui per il massacro del Circeo. E poi? Poi nulla.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: