Report svela il regno dei videopoker: 32 miliardi in mano a siciliani come i Corallo di Sint Maarten ai Caraibi, amici di Laboccetta (Fini) e del mafioso Nitto Santapaola

domenica, 8 Maggio, 2011

Oltre 50 miliardi di euro dalle scommesse e dai videopoker. Questi ultimi da soli  fatturano 32 miliardi. E Atlantis,  la società più importante del settore, è in mano alla famiglia Corallo, siciliani sistemati nell’isola caraibica di St Martens già attenzionati per i legami col boss mafioso Nitto Santapoaola. La qual cosa non ha impedito al Ministero degli Esteri diretto da Frattini di proporre il patriarca Francesco Corallo come console di Sint Maarten, proposta che è stata contrastata poi dal nostro consolato di Miami (i Corallo sono stati indagati anche per narcotraffico).

Bellissima puntata domenica sera di Report di Milena Gabanelli (Raitre), con un’inchiesta di Sigfrido Ranucci. Che ha permesso di capire: i legami che ci sono tra questo settore e l’entourage di Fini attraverso Laboccetta,la difesa di questo settore da parte di Nannicini (Pd) che ha ottenuto di far pagare ai gestori non in regola una multa irrrisoria, il fatto abnorme infine  che i Monopoli di Stato non sanno esattamente chi ci sia dietro le concessioni.

Il Brog si è complimentato stasera con lo staff della trasmissione.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: