Vaclav Havel

domenica, 18 Dicembre, 2011

Vaclav Havel. Cinque anni di carcere. Incredibile. Scarsa fu la mobilitazione degli intellettuali all’estero. Una sorta di rassegnazione. Eppure in carecere era finito non solo un rappresentante di Carta 77 ma anche un grande scrittore e drammaturgo. Ma la Cecoslovacchia è così lontana…

Eppure le lettere che da dentro scrisse allqa  moglie Olga, poi pubblicate, testimoniano di quella sua grande capacità di uomo libero che si era opposto allo stalinismo e ai carri armati.

tagged under:

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: