Recuperati gli ori Castellani rubati nel 2013 al Museo etrusco di Villa Giulia

giovedì, 14 Aprile, 2016

Recuperati gli ori rubati il 1 aprile del 2013 al Museo etrusco di Valle Giulia. Il clamoroso furto era avvenuto nella notte e dai duemila “pezzi” della Collezione Castellani ne erano stati portati via  ventiquattro. A recuperare gli ori sono stati i Carabinieri del Nucleo Tutela Culturale.

Il furto era scattato intorno alla  mezzanotte del 1 aprile di  tre anni fa.

Castell

Dalla cronaca di allora: “I ladri hanno lanciato  fumogeni per distrarre le guardie giurate in servizio ed anche per cercare di offuscare le riprese delle telecamere collocate nel Museo. Quindi hanno scavalcato il muro di recinzione, forzato uno dei portoni in legno d’ingresso e sono entrati all’interno. Qui hanno spaccato due vetrine dove era contenuta la Collezione Castellani, ma a quel punto si è attivato l’allarme e i ladri si sono dovuti «accontentare» di prendere alcuni gioielli dell’800 e scappare. Le guardie giurate, a quanto si è appreso, non hanno visto i ladri. Per stabilire il numero dei ladri e soprattutto se al momento del furto avessero il volto coperto o meno, i carabinieri della compagnia Parioli, che si occupano delle indagini, aspettano di esaminare il contenuto dei filmati delle telecamere a circuito chiuso”.

 

Al momento del clamoroso furto la sala degli Ori Castellani, la 24, consisteva in otto vetrine blindate cariche di gioielli, sotto la volta con gli affreschi del Cinquecento, al piano nobile di quello che fu il buen retiro di Papa Giulio III. I pezzi divisi tra ceramichebronzi e oreficeria vennero donati allo Stato italiano nei primi del ‘900 da quella famiglia di gioiellieri romani famosi per aver lanciato in Europa la moda del gioiello archeologico e che all’epoca erano popolarissimi.

tagged under: .

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on: