ottobre 23rd, 2013

Joele Leotta da 10 giorni in Inghilterra, un lavoretto in un ristorante italiano, ucciso. Nove fermati, in gran parte immigrati lituani

Joele-Leotta-2-420x220

Joele Leotta. Vent’anni. In Inghilterra dal 14 ottobre. Da Nibionno (Lecco, Lombardia) era andato a Maidstone nel Kent. Aveva trovato lavoro al ristorante “Vesuvius”. Ucciso domenica sera durante un pestaggio: gli aggressori, sono nove i fermati, sono in prevalenza di origine lituana. Hanno sfondato la porta della camera sopra il …

Posted in Mondo
By
Read More
ottobre 23rd, 2013

Dal I ottobre Bansky impazza a New York. Oggi però la polizia gli ha impedito l’ultimo graffito. La carrellata di opere newyorchesi del writer inglese

Bansky South Bronx 2I ott

Bansky “impedito” dalla olizia di New York a fare il suo disegno quotidiano: il celebre writer inglese dall’inizio di ottobre e per un mese sta producendo un’opera al giorno sui muri di New York.Da Libération del 23 ottobre: e dal sito di Bansky (http://www.banksyny.com/) intitolato Better out than in. A …

Posted in Mondo
By
Read More
ottobre 23rd, 2013

Caro neodirettore dell’Unità…

Unit 2

Così oggi è uscita l’Unità e questa è la lettera che ho appena inviato al neodirettore del giornale Luca Landò: Caro neodirettore dell’Unità Luca Landò, vedo che Gaetano Quagliarello ha definitivamente aperto una breccia nel tuo giornale. Il titolo di oggi lascia comunque di stucco. Il partito di lotta continua, …

Posted in Società
By
Read More
ottobre 23rd, 2013

Ustica: 2 Mirage, 1 Tomcat, 1 Mig…E Spadolini che controfirmò la relazione dei servizi. Lo dice a Purgatori il maresciallo che gliela portò. Il governo sapeva. Che fine ha fatto quel documento inizio anni ’80?

r-STRAGE-USTICA-PORTAEREI-large570

Poco dopo la strage di Ustica l’allora ministro della difesa Giovanni Spadolini controfirmò un documento dei servizi militari in cui si riferiva comne era avvenuto il conflitto aereo di quella notte, con di due Mirage, un Tomcat e un Mig. Ad affermarlo è maresciallo Giuseppe Dioguardi, in un’intervista ad Andrea …

Posted in Società
By
Read More