Naufragio del 3 ottobre a Lampedusa: i superstiti raccontano le violenze subite dagli scafisti

lunedì, gennaio 13th, 2014

E oggi a Palermo è iniziato, un po’ nell’indifferenza diffusa, un ulteriore passaggio della via crucis degli immigrati del 3 ottobre a Lampedusa: il racconto degli oltraggi e degli stupri perpetrati dagli scafisti. Ecco da Focus online:


Immigrati: naufragio Lampedusa, in aula il racconto degli stupri e delle torture
Focus, 13-01-2014
Palermo, 13 gen.- (Adnkronos) – Arrivano per la prima volta in un’aula di giustizia i racconti agghiaccianti degli stupri e delle torture subiti da un gruppo di profughi superstiti del naufragio del 3 ottobre 2013 in cui morirono, davanti alle coste di Lampedusa, 366 immigrati. Sette eritrei sono arrivati al Tribunale di Palermo dove e’ iniziato pochi minuti fa l’incidente probatorio nel procedimento contro Mouhamud Muhidin, un 25enne ex guerrigliero somalo, arrestato con l’accusa di tratta di essere umani. L’uomo e’ accusato di avere fatto parte di un gruppo di criminali che hanno sequetrato nel deserto tra la Libia e il Sudan una cinquantina di profughi che poi avrebbero raggiunto le coste libiche per raggiungere Lampedusa. In aula, nel nuovo Palazzo di giustizia, c’e’ anche l’imputato, cicondato dalle guardie penitenziarie. Nessuno sguardo con i sette suprstiti, tutti giovanissimi, tra cui una ragazza di appena 18 anni, stuprata e torturata durante il sequestro. Il gip Giangaspare Camerini sta ascoltando i profughi grazie a un’interprete tigrina che traduce in italiano.

tagged under: ....

About Paolo Brogi - View all posts by Paolo Brogi

This author has not fill out his/her bio, coming soon.

Follow paolo-admin on:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *