Commenti disabilitati su L’Italia di Monti regala slip alla nuova Libia
20 Febbraio, 2013

L’Italia di Monti regala slip alla nuova Libia

Bella storia libica di slip e portasaponi. Ecco cosa scrive Antonio Mazzeo sui doni dell’Italia al nuovo regime libico: Tripoli bel suol d’amore per armi e divise italiane di Antonio Mazzeo Blindati di seconda mano; divise, slip e spazzolini nuovi ma demodé. Sono i doni che l’Italia ha inviato ai nuovi …

Posted in Società
By
Read More
Commenti disabilitati su I ministri di difesa ed esteri annunciano supporto logistico alla guerra della Francia in Mali. Il centrista D’Estaing la qualifica come “neocolonialismo”
16 Gennaio, 2013

I ministri di difesa ed esteri annunciano supporto logistico alla guerra della Francia in Mali. Il centrista D’Estaing la qualifica come “neocolonialismo”

La guerra nel Mali procede, l’Italia annuncia sostegno logistico per la Francia. In Francia l’iniziativa intrapresa da Hollande è definita dall’ex presidente Valere Giscard d’Estaing “neocolonialismo”. Da Globalist riprendo questo post di oggi mercoledì 16 gennaio 2013: L’Italia guerriera ora anche in Mali Dopo la Libia ora in Mali a …

Posted in Mondo
By
Read More
Commenti disabilitati su Amnesty: occorre giustizia per i 63 migranti morti
30 Marzo, 2012

Amnesty: occorre giustizia per i 63 migranti morti

63 MIGRANTI MORTI NEL MEDITERRANEO NEL MARZO 2011. AMNESTY INTERNATIONAL ITALIA: ‘NECESSARIA GIUSTIZIA PER LE VITTIME, I LORO FAMILIARI E I SOPRAVVISSUTI’ A seguito delle dichiarazioni del ministro per la Cooperazione e l’Integrazione Andrea Riccardi, relative al riconoscimento da parte del governo italiano delle responsabilita’ per la morte nel mar …

Posted in Società
By
Read More
Commenti disabilitati su L’Italia e la Nato responsabili della morte un anno fa dei 62 immigrati rimasti per 15 giorni in un barcone alla deriva in mezzo a navi da guerra e radar. Allora a capo della Nato era Di Paola attuale ministro della Difesa
30 Marzo, 2012

L’Italia e la Nato responsabili della morte un anno fa dei 62 immigrati rimasti per 15 giorni in un barcone alla deriva in mezzo a navi da guerra e radar. Allora a capo della Nato era Di Paola attuale ministro della Difesa

Fa impressione sapere che il responsabile della Nato che ha lasciato morire 62 migranti nel canale di Sicilia sia l’ammiraglio Giampaolo Di Paola (nella foto) che Monti ha scelto come suo ministro della Difesa.  Lasciati morire nel barcone alla deriva, un’agonia durata per ben 15 giorni nella primavera 2011, sotto …

Posted in Società
By
Read More