Società

ottobre 14th, 2018

Nella Montefiori, il 16 ottobre del 1943

Motefiori da Picciotto

Anna Padovani oggi ha scritto così: A MIA ZIA NELLA MONTEFIORI CATTURATA A ROMA IL 16 OTTOBRE 1943 E POI UCCISA SETTE GIORNI DOPO AD AUSCHWITZ Ho scoperto solo pochi anni fa che mia zia Nella Montefiori, cugina di mio padre Paolo, è stata una delle vittime della deportazione degli …

Read More
settembre 9th, 2018

Gli italiani e le leggi razziali (pro-memoria ai tempi di Salvini)

G Cesare

GLI ITALIANI E LE LEGGI RAZZIALI   Con le leggi razziali più che dai fascisti il peggio è dato dagli italiani fascistizzati. Un ‘Italia miserabile in cui si mescolano egoismo, ignoranza, vigliaccheria, un’Italia orrida come è raccontata da chi l’ha subita. Riprendo da “Di pura razza italiana” di Mario Avagliano …

Read More
settembre 9th, 2018

Leggi razziali. Storia dell’appello promosso contro Rutelli che voleva intitolare una via a Giuseppe Bottai

Bottai 2

STORIA DI UN APPELLO CONTRO L’INTITOLAZIONE A BOTTAI DI UN LARGO A ROMA. BOTTAI, LE LEGGI RAZZIALI, UN APPELLO CONTRO, RUTELLI, VELTRONI… Il 18 settembre del 1995 Repubblica scrisse: NO A LARGO BOTTAI’ RUTELLI: ‘ CI PENSERO’ ‘ ‘ Non lo voteremo più’ SULL’ ‘ UNITA’ ‘ INSERZIONE ANTI RUTELLI …

Read More
agosto 31st, 2018

Clemente Manenti

Clem 2

Clemente Manenti viveva a Pisa in vicolo Vernaccini al 2, in una palazzina in cui abitano altri compagni. Ed era la vicina Elena a fare la colazione con lui, a preparargli le medicine (che spesso non prendeva), ad occuparsi al mattino della sua vita. Poi come hanno raccontato queste donne …

Read More
giugno 11th, 2018

Censura per la protesta contro Salvini

20180611_203531

Succede nell’era del governo fascioleghista: le manifestazioni di dissenso “sfuggono” ai media. Prima quelle dei migranti per la morte del migrante di Rosario, Sacko Soumayla, poi quelle di oggi lunedì’ 11 giugno contro la chiusura dei porti nei confronti della nave Aquarius con i suoi 629 migranti.   Non fanno …

Read More
maggio 9th, 2018

La stampa del 10 maggio 1978 su Peppino Impastato. Una vergogna

Imp

Ecco che cosa uscì il 10 maggio del 1978 sulla stampa italiana per la morte di Peppino Impastato. E’ un quadro che fa impressione: solo Lotta Continua e il Quotidiano dei Lavoratori scrissero quello che doveva essere scritto. Il resto rimase appeso alla versione del maggiore dei carabinieri Antonio Subranni …

Read More
febbraio 21st, 2018

Olivetti in mostra a Roma. Ci fu un golpe Usa nell’informatica degli anni ’60?

tchou 2

Quand’è che l’Olivetti è di fatto scomparsa dalla balconata d’onore del capitalismo internazionale? Quando è scattata la sua eclisse? Una mostra alla Galleria nazionale d’arte moderna di Roma, concepita per illustrare i successi dell’azienda, serve però anche a riproporre alcuni grandi interrogativi. L’Olivetti era certamente all’avanguardia nell’office automotation e nello …

Read More
gennaio 4th, 2018

Il 68 su Radio Popolare

Cover jpeg

Intervista di Dilma Pestalozza di Radio Popolare a Paolo Brogi su “68, ce n’est qu’un début”

Read More

Mondo

maggio 4th, 2018

Armi chimiche e cibo avvelenato contro i profughi del Darfur. Nel silenzio dell’Occidente

Darfur 3

Avvelenano gli aiuti umanitari ai profughi. Sorgo e riso inquinati da veleni mortali. Inquinate anche le fonti idriche, con morie non solo di umani manche di greggi di pecore. Succede nel Darfur sudanese, lontano dagli occhi di tutti. A darne conto in mezzo a una serie lunghissima di insulti micidiali …

Read More
marzo 21st, 2018

Benoît vuol dire benedetto

Benoit Ducos 2

E’ grazie alle belle facce di Benoît Ducos come prima di Martine Landry o di Cédric Herrou che l’umanità va avanti e si dà un senso di marcia. C’è prima di tutto questo nel grande gesto che ila guida alpina di Briançon ha “commesso” aiutando una famiglia di profughi nigeriani …

Read More
gennaio 17th, 2018

Perché Papa Francesco è andato a Temuco…

Papa 2

LA LEZIONE DI TEMUCO Papa Francesco è andato a Temuco, 600 km a sud di Santiago in Cile, per incontrare i Mapuche, il popolo originario di quelle terre del Sud del mondo. L’incontro è avvenuto in un areodromo, quello di Maquehue, che fu usato per la carovana della morte e …

Read More
ottobre 27th, 2017

Libia, il 90% dei libici boccia l’accordo di Minniti con Al Sarraj sui migranti

20171027_152739

Il 90% dei libici è contrario all’accordo Italia-Libia sui migranti. Nella Libia dell’Est la percentuale è del 96%. Lo rivelano due indagini che le associazioni delle donne libiche hanno appena portato a termine in Libia e che venerdì 27 ottobre sono venute a illustrare a Roma in un convegno alla …

Read More
ottobre 23rd, 2017

Santiago Maldonado “ucciso” come Gilles Tautin nel ’68?

Maldonado 2

Santiago Maldonado e Gilles Tautin. Se Santiago Maldonado, il cui corpo in Argentina è stato ritrovato dopo 78 giorni di scomparsa , è morto annegato la sua morte richiama quella del liceale francese Gilles Tautin morto il 10 giugno del 1968 annegato dentro la Senna mentre tentava di fuggire dalle …

Read More
ottobre 22nd, 2017

I medici e scienziati internazionali: il certificato di morte di Pablo Neruda è un “falso”

Neruda 2

Perché la morte di un poeta, anzi il suo più che probabile omicidio, non appassiona i media occidentali? La commissione di esperti incaricata di far luce sulla morte del premio Nobel Pablo Neruda nella clinica Santa Maria di Santiago il 23 settembre del 1973 ha concluso il suo lavoro con …

Read More
aprile 4th, 2017

Mastodon, il nuovo Twitter che va forte in Francia

Mastodon 2

    Cinquecento battute invece delle 140 di Twitter, insomma tre volte e mezzo in più. E’ Mastodon, microblogging, appena lanciato soprattutto tra utenti francesi. avrà un avvenire? Per il momento, causa afflusso anomali di utenti, stenta a registrare i nuovi… Si trova a questo link https://mastodon.social/about Ne parla poi …

Read More
marzo 30th, 2017

Argentina: la casa del “desaparecido” Walsh accaparrata da uno dei suoi carnefici

Vivienda Walsh

Mostruosità argentine. La casa del “desaparecido” Rodolfo Walsh in mano ai suoi sequestratori. La denuncia è della figlia della vittima, Patricia, che in una conferenza stampa organizzata dal sindacato giornalisti Siprebo  ha protestato pubblicamente per l’uso della “vivienda” da parte di uno dei sequestratori dell’Esma, la scuola della Marina Militare …

Read More