Commenti disabilitati su Su Deraa, città martire della protesta in Siria, i tank di Assad: 25 morti
25 Aprile, 2011

Su Deraa, città martire della protesta in Siria, i tank di Assad: 25 morti

Assad manda i tank a Deraa, città martire della Siria che guida la protesta antiregime. 25  morti. Il resoconto di TmNews: Siria/ Assad sceglie repressione, nuova strage a Deraa Almeno 25 morti, Stati Uniti valutano sanzioni Roma, 25 apr. (TMNews) – Sarebbero almeno 25 i morti a Deraa, in Siria, …

Posted in Mondo
By
Read More
Commenti disabilitati su A migliaia contro il nucleare in Francia, Germania e Bulgaria
25 Aprile, 2011

A migliaia contro il nucleare in Francia, Germania e Bulgaria

A migliaia contro il nucleare in Germania, Francia e Bulgaria. Da Libération del 25.4.201: Des milliers de manifestants ont défilé dans toute la France pour dire «non» au nucléaire. A Huningue, en Alsace, mais aussi en Bretagne (800 personnes), en Lorraine (plus de 2000 personnes) et en Aquitaine (600 à …

Posted in Mondo
By
Read More
Commenti disabilitati su Berlusconi, sì ai bombardamenti in Libia. Come bombardare un socio in affari e incamerarne le quote societarie
25 Aprile, 2011

Berlusconi, sì ai bombardamenti in Libia. Come bombardare un socio in affari e incamerarne le quote societarie

Pasquetta di Berlusconi, chiama Obama e gli dice sì ai bombardamenti. L’Italia bombarderà in Libia. Così abbiamo Berlusconi che bombarda Gheddafi, il socio Gheddafi tuttora suo partner in affari nella Quinta Communications insieme al tunisino Tarak Ben Hammar. Cosa succederà poi quando Gheddafi sarà finalmente vinto (con gran sollievo del …

Posted in Mondo
By
Read More
Commenti disabilitati su Chernobyl, 25 anni fa, disastro scoperto per caso dagli svedesi. I morti. E la prima visita ufficiale
25 Aprile, 2011

Chernobyl, 25 anni fa, disastro scoperto per caso dagli svedesi. I morti. E la prima visita ufficiale

26 aprile 1986; Chernobyl. Oggi sappiamo che la catastrofe atomica avvenne il 26 aprile, allora non fu così. L’incidente fu scoperto il 30 aprile dai tecnici svedesi di una centrale nucleare: operai all’ingresso del turno di lavoro erano risultati contaminati. Scattò subito l’allarme, la centrale era però innocente. Fu così …

Posted in Mondo
By
Read More
Commenti disabilitati su Scritte naziste in inglese e striscioni contro le morti sul lavoro al Pigneto. Un legame? Il giorno dopo l’autore, precario, si scusa…
25 Aprile, 2011

Scritte naziste in inglese e striscioni contro le morti sul lavoro al Pigneto. Un legame? Il giorno dopo l’autore, precario, si scusa…

Una scritta ignobile su Auschwitz. In inglese. Al Pigneto. Il 25 aprile. La scritta di Auschwitz, “Arbeit macht freì” stavolta però in inglese. Messa  nella notte sul ponticello che scavalca la ferrovia al Pigneto, individuata, rimossa…E poi poco dopo, apprendo dai giornali online, ecco comparire proprio nello stesso punto uno …

Posted in Società
By
Read More
Commenti disabilitati su La vergogna di Guantanamo in 500 files di Wikileaks. Il Guardian in anteprima
25 Aprile, 2011

La vergogna di Guantanamo in 500 files di Wikileaks. Il Guardian in anteprima

La  vergogna di Guantanamo nei files resi noti oggi da Wikileaks, 500 documenti su poveracci innocenti detenuti e tartassati oltre ogni limite dall’amministrazione Usa. Guantanamo che  neanche Obama, nonostante la formale prom essa, riesce a chiudere. Ecco l’articolo appena uscito oggi Pasquetta sul Guardian, uno dei giornali internazionali che pubblica …

Posted in Mondo
By
Read More
Commenti disabilitati su Monsignor Feroci, presidente Caritas:”A Prato abbiamo affittato 53 case per i rom…E’ una strada da seguire”
25 Aprile, 2011

Monsignor Feroci, presidente Caritas:”A Prato abbiamo affittato 53 case per i rom…E’ una strada da seguire”

Com’è andata a San Paolo con i rom. Il presidente della Caritas monsignor Enrico Feroci spiega che cosa ha fatto. E perché. Nessun avallo a una politica di espulsione e disgregazione sociale, come quella portata avanti dalla giunta Alemanno che nelle prossime ore – senza far tesoro di questa esperienza …

Posted in Società
By
Read More